logo pescare al mare
Pescare al Mare l'Orata

L'orata è un pesce di mare con un corpo di forma ovale, con testa robusta e occhi piccoli. La mandibola e la dentatura sono molto robuste; possiede una coda ampia che le permette di fare veloci scatti. L'orata è di colore variabile, ma solitamente è grigia o bruna sul dorso e sui fianchi, con il ventre bianco; presenta una banda dorata in mezzo agli occhi che scompare dopo la morte del pesce; sul margine superiore dell’opercolo presenta una macchia bruna. L'orata può raggiungere una lunghezza di 70 cm e un peso superiore ai 5 kg, e può vivere anche venti anni.

Orata dove vive dove pescarla

L'orata vive nelle vicinanze delle coste dove ci sono dei fondali rocciosi o arenosi con presenza di una buona vegetazione; difficilmente scende in acque più profonde di 40 metri, e a volte si spinge in acque salmastre. Da giovane è un pesce che vive in branchi, con il passare degli anni tende a diventare solitaria. E' un pesce molto abitudinario, che si riproduce in inverno; i mesi caldi sono quelli in cui si avvicina di più alle coste ed entra anche in lagune salmastre.

foto orata

Come pescare in mare le Orate - tecnica di pesca per il pesce Orata

La tecnica più impiegata per la pesca dell'orata è quella a fondo con il surfcasting; essendo un pesce molto diffidente bisogna avere la piombatura lontana dall'amo che deve essere del tipo detto ad artiglio d'aquila con la punta a rientrare. Le ore notturne sono quelle da preferire per la sua pesca, tranne nella stagione più calda quando mangia di più proprio nelle ore più calde.

Tipi di esca per l'Orata

L'esca principale per l'orata è il mitilo, da utilizzare chiuso appena appena rotto, in modo che rilasci lentamente l'aroma; altre esche valide sono i molluschi, i crostacei e i vermi.

 

Pesca al Mare 2007-2015